Pignoramento della casa

Le cause che portano a questa azione

Queste sono alcune informazioni generali che ti possono essere utili. Per avere una consulenza in merito ai tuoi problemi puoi rivolgerti ai nostri esperti con fiducia, la nostra consulenza è gratuita.

Come funzionano i pignoramenti?

Le persone entrano in contatto con il pignoramento per vari motivi, ma in genere segue un cambiamento importante nella loro situazione finanziaria. Un pignoramento può essere il risultato della perdita di un lavoro, di problemi medici che ti impediscono di lavorare, di troppi debiti o di un divorzio.

I pignoramenti spesso iniziano quando il mutuatario smette di effettuare i pagamenti. Quando ciò accade, il mutuo diventa delinquenziale e il proprietario di casa va in mora. Lo stato di default continua per circa 90 giorni. Durante questo periodo, il mutuante si mette in contatto con il mutuatario per vedere se sarà in grado di pagare il saldo del prestito.

A questo punto, se il mutuatario non è in grado di pagare, il mutuante può presentare un Avviso di Pignoramento, che dà inizio al processo. Il mutuante presenterà i documenti di pignoramento in un tribunale locale. Questa parte del processo richiede solitamente da 120 giorni a nove mesi per essere completata. Se i mutuatari hanno bisogno di tempo supplementare, possono contestare il processo in tribunale. Molto spesso si possono avere dei problemi o dei dubbi, per questo si può sempre contattare uno specialista e richiedere una consulenza gratuita, remcasa.it mette a disposizione un consulente di credito e debiti che vi aiuterà a trovare una soluzione.

In che modo i pignoramenti sono correlati al debito?

Alcune persone che devono affrontare il pignoramento si trovano in questa posizione a causa dell'aumento del debito che ha reso più difficile il pagamento del mutuo.

Un pignoramento può aggravare i vostri problemi finanziari se il vostro stato permette un giudizio di carenza, il che significa che il mutuatario deve la differenza tra ciò che è dovuto sulla proprietà pignorata e l'importo che alla fine vende ad un'asta. Nei casi in cui un mutuante non si avvale di un giudizio di carenza, un pignoramento può alleviare una parte dell'onere finanziario. Anche se è una perdita quando un mutuante prende la casa che avete parzialmente pagato, può essere un inizio per ricostruire le vostre finanze.

È una buona idea consultare un Consulente del debito (noi di REMCASA siamo a tua disposizione) per capire che tipo di debito si può incorrere durante un pignoramento.

Conseguenze di un pignoramento

Il risultato principale del pignoramento è, naturalmente, la vendita forzata e lo sfratto dalla vostra casa. Dovrete trovare un altro posto dove vivere, e il processo potrebbe essere estremamente stressante per voi e la vostra famiglia.

Il modo in cui funzionano i pignoramenti li rende anche costosi. Quando si smette di effettuare i pagamenti, il mutuante potrebbe addebitare spese in ritardo, e potreste pagare le spese legali di tasca vostra per combattere il pignoramento. Qualsiasi spesa aggiunta al vostro conto aumenterà il vostro debito nei confronti del mutuante, e potreste essere ancora in debito dopo che la vostra casa è stata presa e venduta se i proventi della vendita non sono sufficienti.

Un pignoramento danneggerà anche il vostro punteggio di credito. I vostri rapporti di credito mostreranno il pignoramento a partire da un mese o due dopo che il mutuante ha avviato la procedura di pignoramento, e rimarrà sul rapporto per sette anni. Avrete difficoltà a prendere in prestito per acquistare un'altra casa, e avrete anche difficoltà ad ottenere prestiti a prezzi accessibili di qualsiasi tipo.

Cosa dovrebbero fare i proprietari di una casa per uscire dal pignoramento?

Una volta avviato il processo, ci sono modi in cui i proprietari di un'abitazione possono collaborare con la società di mutui ipotecari per fermare la procedura di pignoramento. Vi consigliamo sempre di consultarvi con un Consulente per capire com'è meglio procedere, noi di REMCASA siamo a tua disposizione per consigliarti.

Pagare il saldo in sospeso

Rimediare al prestito pagando il saldo scaduto insieme alle tasse e alle penali per il ritardo. La maggior parte degli istituti di credito interromperà il processo se si può ricominciare a pagare il saldo restante. Alcuni prestatori richiedono il saldo come somma forfettaria, mentre altri creano un piano di pagamento per farvi recuperare. I termini del mutuo originale, come l'importo e la durata del pagamento, sono ancora validi. Anche in questo caso, è meglio comunicare con il vostro mutuante per trovare la soluzione migliore per farvi uscire dal pignoramento, è in questo caso per gestire la situazione potete rivolgervi ai nostri Consulenti.

Rifinanziamento

Un rifinanziamento ipotecario paga un prestito corrente con il ricavato di un nuovo prestito e può essere acquistato sia attraverso il vostro prestatore esistente sia attraverso un altro prestatore ipotecario. Il modo migliore per rifinanziare un mutuo per evitare il pignoramento dipende dal tipo di mutuo per la casa che avete e dallo stato del vostro mutuo.

Il rifinanziamento di un mutuo ipotecario comporta nuovi costi di chiusura, ma può essere una buona opzione se avete bisogno di abbassare il vostro pagamento mensile a causa di un cambiamento inaspettato del reddito o della situazione finanziaria. I consulenti di REMCASA sono il miglior punto di partenza per cercare di rifinanziare la vostra casa a seguito di difficoltà finanziarie, perché il vostro mutuante potrebbe avere ulteriori opzioni per voi che possono semplificare il processo. Notate che le vostre possibilità di rifinanziamento sono migliori quando il vostro mutuo ipotecario esistente è ancora in buono stato, quindi non aspettate troppo.

Atto di pignoramento

Questo è un altro modo per uscire dal pignoramento, se una modifica del prestito non è un'opzione. In questo processo, si tratterà di ridare la proprietà al mutuante in cambio dello svincolo di tutti gli obblighi derivanti dal mutuo. Questo significa che se siete in ritardo con il mutuo, potete consegnare l'atto di proprietà alla banca per saldare il debito e andarvene. Ma spesso non tutti i debiti si estinguono. Entrambe le parti, voi e il mutuante, dovete stipulare l'accordo volontariamente e in buona fede. Se il mutuante acconsente a un atto in sostituzione del pignoramento, la procedura termina, per gestire questa delicata operazione potete rivolgervi ai nostri Consulenti.

Vendere la casa

Se una modifica del prestito non può essere risolta, un'altra fase del processo di pignoramento può essere una vendita allo scoperto. Una vendita allo scoperto è una casa pignorata che viene messa in vendita. La vendita può essere una transazione privata tra voi e l'acquirente, ma l'offerta dell'acquirente deve essere approvata dalla banca prima che la vendita possa essere finalizzata. Durante la fase pre-chiusura, molti finanziatori acconsentono di accettare un prezzo di vendita inferiore al saldo del prestito. In questo modo il mutuante risparmia tempo e spese per la gestione e la vendita di un immobile pignorato. La vendita allo scoperto non vi consente di trarre alcun beneficio dal patrimonio netto della vostra casa, ma potrebbe eventualmente incoraggiare un acquirente prima che il processo di pignoramento si concluda. Può sembrare una procedura facilmente gestibile ma vi occorre un Consulente esperto in queste operazioni.

Quanto costa il nostro servizio ?

LA SOLUZIONE E' GRATIS!

Nel tuo peggior momento di difficoltà, quando già la tua situazione economica non è ideale, non dovrai pagare per la nostra consulenza, è gratis. Saremo infatti i tuoi consulenti specializzati per aiutarti ad estinguere i tuoi debiti ed evitare pignoramenti ed aste; in quest’etica, le nostre informazioni specifiche non hanno costi: la tua soluzione è gratis.

Chiama subito REMCASA e chiedi la consulenza gratuita, in modo da analizzare il tuo problema e decidere la strategia giusta per azzerare il tuo debito, subito e gratis!



2020 © REMCASA. ALL RIGHTS RESERVED. P.IVA 09883920960 Telefono 331.7450362 Email This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it. Via Paolo Cannobio, 39 - MM Missori 20122 MILANO